Emporio dei Parchi - Acquisti on-line
Parks.it - Il Portale dei Parchi italiani
   » Ingresso » PN Foreste Casentinesi » Profilo cliente  |  Guarda nel carrello  |  Acquista   
  Reparti
Cerca per Regione->
• Carte e mappe->
• Guide->
• agricoltura
• alpinismo
• ambiente
• architettura
• aree protette
• bici - MTB
• biodiversità
• birdwatching->
• boschi e foreste
• cucina
• diving
• fauna
• flora
• fotografia
• geologia
• giardini
• GPS->
• lotta agli incendi
• Manuali
• Narrativa
• Prodotti Tipici
• Ragazzi->
• Riviste->
• Saggi e monografie
• storia
• Turismo
• uomo e natura->
• vie della fede
• vie militari
• Video->
• CD->
• Abbigliamento->
• Accessori->
• Essenze e profumi->
• Gadget->
• Giochi->
• Attrezzature->
  Fornitori
  Ricerca veloce
 
Usa parole chiave per trovare l'articolo
Ricerca avanzata
  Informazioni
Spedizioni e Consegne
Pagamenti
Privacy
Contatti
I Quaderni del Parco - I rapaci diurni

Il valore scientifico e culturale dei rapaci diurni nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Difficile non emozionarsi fissando il volo di un grande rapace che volteggia nel cielo, senza un battito d'ali, e all'improvviso osservarlo scivolare nel silenzio della Foresta dietro un crinale.
Aquile, falchi, albanelle, poiane, così diversi con una loro identità e specializzazione, ma allora perché rimanere ancora ignoranti?
Perché non cominciare dall'emozione per costruire una conoscenza che dà più intensità alla visita di un territorio e perché no alla scoperta di una specie ritenuta rara?
Il Parco con i suoi molteplici ambienti naturali e soprattutto le straordinarie "Foreste Casentinesi" sono l'ambiente di vita e riproduzione di 10 specie di rapaci.
Si passa dalla grande Aquila reale, con una apertura alare di oltre 2 metri, al piccolo Gheppio, che di apertura ha poco più di 70 cm, al Falco pecchiaiolo, specializzato a nutrirsi di vespe e calabroni, all'Albanella minore, che presenta uno spiccato dimorfismo tra maschio (grigio) e femmina (marrone) e che, come il Falco pecchiaiolo, in inverno raggiunge i territori dell'Africa transahariana.
E ancora il Biancone o Aquila dei serpenti, che sempre più spesso viene osservata nel territorio del Parco , e due rapaci specializzati nella caccia in Foresta: lo Sparviere e il grande Astore, per il quale il Parco è uno dei più importanti siti riproduttivi regionale.
E anche il Falco pellegrino, vero portento del cielo, famoso per le sue picchiate insuperabili ad oltre 200 km orari, e l'elegante Lodolaio, il falco dai "calzoncini rossi", volatore acrobatico che compete con rondini e rondoni nella maestria del volo, e infine la più comune e ubiquitaria Poiana.

A cura di: Pier Paolo Ceccarelli, Guido Tellini Florenzano, Stefano Gellini, Nevio Agostini
Editore: Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna
Anno: 2009
Pagine: 48
Formato: 21x21 cm


Prezzo: 6,00€
Questo articolo è stato aggiunto al nostro catalogo il 09 Ottobre 2009.
   Recensioni
  Altri articoli che possono interessare:

I Quaderni del Parco - Uccelli delle praterie appenniniche

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi - Dove gli alberi toccano il cielo

Giganti di legno e foglie

DVD - Il sentiero delle Foreste Sacre

A tavola prese moglie anche un frate

I Quaderni del Parco - Le antiche cultivar da frutto nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna
  Carrello spesa  Altro
0 articoli... è vuoto
  Info sul fornitore
 PN Foreste Casentinesi
Altri articoli
Altre info
  Comunicazioni  Altro
 Comunicazioni Comunica gli aggiornamenti di I Quaderni del Parco - I rapaci diurni
  Dillo ad un amico
 
Inserisci la sua email
  Novità  Altro
 Cartina Zanetti n. 56 - Val Divedro, Alpe Veglia (1:30000)
Cartina Zanetti n. 56 - Val Divedro, Alpe Veglia (1:30000)
5,00€
  Recensioni  Altro
 Scrivi una recensione Scrivi una recensione su questo articolo!

Powered by osCommerce