Emporio dei Parchi - Acquisti on-line
Parks.it - Il Portale dei Parchi italiani
   » Ingresso » PN Foreste Casentinesi » Profilo cliente  |  Guarda nel carrello  |  Acquista   
  Reparti
Cerca per Regione->
• Carte e mappe->
• Guide->
• Agricoltura
• Alpinismo
• Ambiente
• Architettura
• Aree protette
• Bici - MTB
• Biodiversità
• Birdwatching->
• Boschi e foreste
• Cucina
• Diving
• Fauna
• Flora
• Fotografia
• Geologia
• Giardini
• GPS->
• Lotta agli incendi
• Manuali
• Narrativa
• Prodotti Tipici
• Ragazzi->
• Riviste->
• Saggi e monografie
• Storia
• Turismo
• Uomo e natura->
• Vie della fede
• Vie militari
• Video->
• CD->
• Abbigliamento->
• Accessori->
• Essenze e profumi->
• Gadget->
• Giochi->
• Attrezzature->
  Fornitori
  Ricerca veloce
 
Usa parole chiave per trovare l'articolo
Ricerca avanzata
  Informazioni
Spedizioni e Consegne
Pagamenti
Privacy
Contatti
I Quaderni del Parco - I rapaci diurni

Il valore scientifico e culturale dei rapaci diurni nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Difficile non emozionarsi fissando il volo di un grande rapace che volteggia nel cielo, senza un battito d'ali, e all'improvviso osservarlo scivolare nel silenzio della Foresta dietro un crinale.
Aquile, falchi, albanelle, poiane, così diversi con una loro identità e specializzazione, ma allora perché rimanere ancora ignoranti?
Perché non cominciare dall'emozione per costruire una conoscenza che dà più intensità alla visita di un territorio e perché no alla scoperta di una specie ritenuta rara?
Il Parco con i suoi molteplici ambienti naturali e soprattutto le straordinarie "Foreste Casentinesi" sono l'ambiente di vita e riproduzione di 10 specie di rapaci.
Si passa dalla grande Aquila reale, con una apertura alare di oltre 2 metri, al piccolo Gheppio, che di apertura ha poco più di 70 cm, al Falco pecchiaiolo, specializzato a nutrirsi di vespe e calabroni, all'Albanella minore, che presenta uno spiccato dimorfismo tra maschio (grigio) e femmina (marrone) e che, come il Falco pecchiaiolo, in inverno raggiunge i territori dell'Africa transahariana.
E ancora il Biancone o Aquila dei serpenti, che sempre più spesso viene osservata nel territorio del Parco , e due rapaci specializzati nella caccia in Foresta: lo Sparviere e il grande Astore, per il quale il Parco è uno dei più importanti siti riproduttivi regionale.
E anche il Falco pellegrino, vero portento del cielo, famoso per le sue picchiate insuperabili ad oltre 200 km orari, e l'elegante Lodolaio, il falco dai "calzoncini rossi", volatore acrobatico che compete con rondini e rondoni nella maestria del volo, e infine la più comune e ubiquitaria Poiana.

A cura di: Pier Paolo Ceccarelli, Guido Tellini Florenzano, Stefano Gellini, Nevio Agostini
Editore: Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna
Anno: 2009
Pagine: 48
Formato: 21x21 cm


Prezzo: 6,00€
Questo articolo è stato aggiunto al nostro catalogo il 09 Ottobre 2009.
   Recensioni
  Altri articoli che possono interessare:

Spilla con logo del Parco Nazionale Foreste Casentinesi

I Quaderni del Parco - La Rete Natura 2000 nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

I Quaderni del Parco - Le antiche cultivar da frutto nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

I Quaderni del Parco - Anfibi e rettili nel Parco

I Sentieri Natura - Opuscolo Castagno d'Andrea - La civiltà del castagno

Da Rifugio a Rifugio 2.0 - Escursioni di tre giorni nel Parco delle Foreste Casentinesi
  Carrello spesa  Altro
0 articoli... è vuoto
  Info sul fornitore
 PN Foreste Casentinesi
Altri articoli
Altre info
  Comunicazioni  Altro
 Comunicazioni Comunica gli aggiornamenti di I Quaderni del Parco - I rapaci diurni
  Dillo ad un amico
 
Inserisci la sua email
  Novità  Altro
 Carta geologica del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini
Carta geologica del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini
10,00€
  Recensioni  Altro
 Scrivi una recensione Scrivi una recensione su questo articolo!

Powered by osCommerce