Emporio dei Parchi - Acquisti on-line
Parks.it - Il Portale dei Parchi italiani
   » Ingresso » • Guide » Piemonte » Profilo cliente  |  Guarda nel carrello  |  Acquista   
  Reparti
Cerca per Regione->
• Carte e mappe->
• Guide->
  Italia
  Valle d'Aosta
  Piemonte
  Lombardia
  Trentino Alto Adige
  Veneto
  Liguria
  Emilia Romagna
  Toscana
  Marche
  Umbria
  Lazio
  Abruzzo
  Molise
  Campania
  Puglia
  Basilicata
  Calabria
  Sardegna
  Sicilia
  Friuli Venezia Giulia
  Estero
• Agricoltura
• Alpinismo
• Ambiente
• Architettura
• Aree protette
• Bici - MTB
• Biodiversità
• Birdwatching->
• Boschi e foreste
• Cucina
• Diving
• Fauna
• Flora
• Fotografia
• Geologia
• Giardini
• GPS->
• Lotta agli incendi
• Manuali
• Narrativa
• Prodotti Tipici
• Ragazzi->
• Riviste->
• Saggi e monografie
• Storia
• Turismo
• Uomo e natura->
• Vie della fede
• Vie militari
• Video->
• CD->
• Abbigliamento->
• Accessori->
• Essenze e profumi->
• Gadget->
• Giochi->
• Attrezzature->
  Fornitori
  Ricerca veloce
 
Usa parole chiave per trovare l'articolo
Ricerca avanzata
  Informazioni
Spedizioni e Consegne
Pagamenti
Privacy
Contatti
Parco Gran Paradiso: Sentieri per tutti

35 itinerari escursionistici nel Parco Gran Paradiso

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso, primo Parco Nazionale Italiano, è indissolubilmente legato allo stambecco delle Alpi, mammifero ungulato che, a differenza di altre specie, non si è estinto, ma vive oggi su gran parte dell'arco alpino.
Da sempre cacciato dall'uomo, già nel '700 sono documentate condanne esemplari inflitte a coloro che lo uccidevano.
Nel 1821 lo stambecco era scomparso dalle Alpi ad eccezione di un piccolo nucleo di un centinaio di esemplari nel Gruppo del Gran Paradiso. Ciò spinse il governo piemontese a proibirne la caccia con l'introduzione delle "Regie Patenti".
La Riserva Reale di Caccia, istituita successivamente da Re Vittorio Emanuele II, permise al "Re Cacciatore" di iniziare, dopo il 1850, le battute di caccia. Nonostante gli abbattimenti, dopo cinquant'anni la popolazione di stambecchi contava circa 2000 esemplari.
I successori di Vittorio Emanuele II abbandonarono gradualmente la caccia e Re Vittorio Emanuele III cedette allo Stato Italiano i territori della riserva, permettendo, con decreto del 3 dicembre 1922, l'istituzione del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Autori: Carlo Colnago, Giovanni Canziani
Editore: Macchione Editore
Collana: Guide Macchione
Anno: 2007
Pagine: 96
Formato: 13x21cm
ISBN: 978-88-8340-344-6


Prezzo: 11,00€ 8,25€
Questo articolo è stato aggiunto al nostro catalogo il 20 Agosto 2007.
   Recensioni
  Altri articoli che possono interessare:

La Cartoguida dei sentieri 1:50.000 del Parco Nazionale del Gran Paradiso
  Carrello spesa  Altro
0 articoli... è vuoto
  Info sul fornitore
 Vari - Macchione Editore
Altri articoli
Altre info
  Comunicazioni  Altro
 Comunicazioni Comunica gli aggiornamenti di Parco Gran Paradiso: Sentieri per tutti
  Dillo ad un amico
 
Inserisci la sua email
  Novità  Altro
 Borraccia in acciaio e rifinitura in Legno/ bambù del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise
Borraccia in acciaio e rifinitura in Legno/ bambù del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise
10,00€
  Recensioni  Altro
 Scrivi una recensione Scrivi una recensione su questo articolo!

Powered by osCommerce